venerdì 7 dicembre 2018

Pasta Gratinata al Forno

Quando sono sola a pranzo e torno dal lavoro ho la fortuna di trovare sempre un piatto di pasta pronto. "Te ne ho lasciata da parte un po', ne hai abbastanza?" Le porzioni delle mamme ( e delle suocere ), sono sempre molto abbondanti, e capita spesso di ritrovarsi con una quantità considerevole di pasta avanzata. Non sono amante della pasta riscaldata, ma d'altra parte mi dispiace buttar via il cibo, e così sono andata a cercare in rete l'ispirazione: tra tutte le ricette con pasta avanzata ho trovato quella che faceva al caso mio, non troppo laboriosa, piuttosto veloce da preparare e con l'aggiunta di ingredienti che solitamente ho in casa. Questa sfiziosa ricetta della pasta gratinata al forno di Risparmiare - Mamma Felice mi ha davvero conquistata, anche per la soddisfazione di riuscire a cucinare un piatto ricco e gustoso con ingredienti poveri che più poveri non si può ;)


INGREDIENTI ( per 4-5 persone )

- 200g pasta avanzata
- 100g mollica di pane raffermo
- 1 spicchio d'aglio
- olio evo q.b.
- 80 g parmigiano grattugiato
- 500 ml latte
- 50g farina
- 25g burro
- 1 pizzico di sale
- noce moscata a piacere

In un pentolino sciogliete il burro, e, una volta dorato, aggiungete la farina mescolando con un frustino per sciogliere eventuali grumi. A parte portate ad ebollizione il latte, ed iniziate a versarlo poco per volta sulla miscela di burro e farina, continuando a mescolare.

Aggiustate di sale, aggiungete a piacere la noce moscata, e lasciate cuocere la besciamella finchè non si sia addensata. Essendo una besciamella che viene poi ad essere cotta nuovamente in forno consiglio di farla arrivare ad una consistenza piuttosto fluida, 10 minuti di cottura dovrebbero essere sufficienti.

In una padella antiaderente fate soffriggere uno spicchio d'aglio in qualche cucchiaio d'olio, e sbriciolatevi la mollica di pane: cuocete a fuoco basso finchè il pane non risulterà dorato e croccante. Attenzione perchè passare dalla doratura alla bruciatura è un attimo..

A questo punto ungete con poco olio evo il fondo di una pirofila, e distribuite uno strato uniforme di pasta avanzata. Ricoprite la pasta con la besciamella e, successivamente, cospargete il tutto con un generoso strato di formaggio grattugiato. Completate infine aggiungendo uno strato di pane gratinato in modo da ricoprire tutta la superficie.

Cuocete in forno a 190°C per 15-20 minuti, e comunque finché la superficie non si presenterà croccante e dorata. Servitela ancora calda, sono sicura che questa pasta gratinata al forno vi conquisterà, e d'ora in poi abbonderete di proposito con le porzioni, per avere a disposizione della pasta avanzata da riciclare! Buona cucina a tutti

martedì 30 ottobre 2018

Biscotti Halloween Facili

Non lo abbiamo mai festeggiato, ma quest'anno Alessio è stato inviato alla sua prima festicciola di Halloween. Ovviamente anche se è una ricorrenza che non sentiamo, per i bambini è sempre un'occasione di festa, e quando c'è una festa non può mai mancare qualcosa di buono, anche perchè quando si è invitati, come si dice da noi, non si può andare con le mani in mano ;) Avevo in testa mille idee, ma il frigo abbastanza vuoto e il tempo molto limitato mi hanno subito tarpato le ali...E così, cercando qualche ricetta di biscotti Halloween facili, veloci da preparare ma di effetto, ho trovato la soluzione da bebeblog, dove semplici frollini decorati con glassa all'acqua diventano dei simpatici fantasmini di Halloween. Siete ancora in tempo, vediamo insieme tutti i passaggi per preparare i vostri biscotti per Halloween!


INGREDIENTI:
( per 3 teglie di biscotti)

Per i biscotti:
- 300g farina 00
- 120g zucchero semolato
- 150g burro
- 1 uovo
- 1 tuorlo
- 1 pizzico di sale
- 1/2 cucchiaino estratto di vaniglia

Per la glassa:
- 100g zucchero a velo
- 2 cucchiai acqua calda

Per decorare:
- gocce di cioccolato fondente

Per preparare la frolla consiglio sempre di usare un robot da cucina, in modo da maneggiare e scaldare l'impasto il meno possibile. Per chi ha Bimby frullare 30 sec. vel. 5 finchè l'impasto non si compatta, sentirete anche il rumore diverso. Togliete dal boccale e impastate brevemente a mano, formate un panetto rettangolare e mettete in frigo per almeno 1 ora (ma potete lasciarla fino a 12 ore).

Trascorso il tempo di riposo stendete la frolla tra due fogli di carta forno ad uno spessore uniforme di 3-4 mm. Ritagliate i biscotti con le apposite formine o con un taglierino e posizionatele su una teglia ricoperta di carta forno. 

Mentre preriscaldate il forno a 180°C mettete la vostra teglia in un luogo fresco (sul balcone se le temperature lo permettono, o in frigo): ciò eviterà che i vostri biscotti si deformino in cottura.

Infornate nel ripiano centrale per 12 minuti: i biscotti devono essere leggermente dorati sotto e ancora morbidi al tatto, diventeranno croccanti raffreddandosi. 

Una volta sfornati tutti i biscotti lasciateli raffreddare completamente, e nel frattempo preparate la glassa. Scaldate l'acqua in un pentolino ed aggiungetela, un cucchiaio alla volta, allo zucchero a velo che avrete precedentemente setacciato.

Dovrete ottenere una crema vischiosa, che cola dal cucchiaio. Attenzione però che non sia troppo liquida, altrimenti scivolerà dai vostri biscotti. In questo caso potete aggiungere poco zucchero a velo, se invece è troppo densa basterà aggiungere altra acqua calda, sempre pochissima alla volta.

La glassa va preparata poco prima di essere utilizzata perchè tende a seccare molto velocemente. Riempite un cornetto di carta forno, o una penna decoratrice con beccucci, ed iniziate a glassare i vostri biscotti, prima delineando il bordo e poi riempiendo il centro. 

Appena glassati, appoggiate due gocce di cioccolato nella parte superiore dei biscotti, che andranno a formare gli occhi dei vostri fantasmini. Io ho scelto questo soggetto, ma ovviamente potete sbizzarrirvi con la fantasia e scegliere altri soggetti a tema con differenti decorazioni.

Una volta glassati i biscotti vanno lasciati asciugare a temperatura ambiente per almeno un paio d'ore, ma se avete fretta potete metterli in forno alla temperatura minima ( max 40°C) per una decina di minuti. Una volta asciutti potete conservare i biscotti glassati in una scatola di latta, si conservano perfettamente anche per una decina di giorni. Buona cucina a tutti

Torta di Mele Senza Lievito

Ed anche quest'anno è arrivato il tempo delle mele: il raccolto è stato abbondante e, anche se a differenza di altri frutti le mele si conservano per un periodo piuttosto lungo, la tentazione di preparare dei dolci con le mele si è fatta sentire forte e chiara fin dal primo giorno. E finalmente mi sono presa il tempo per scrivere la ricetta di una torta di mele tra le mie preferite. Ho conosciuto questa torta grazie a mia suocera, che la prepara spesso, e che, anche se dice non saper cucinare, secondo me si sottovaluta ;) La torta di mele senza lievito è realizzata con un impasto simile a quello delle crepes, ma leggermente più denso, e farcita con un abbondante strato di mele a spicchi. Il tutto viene ricoperto con zucchero e fiocchi di burro, e il risultato è una torta di mele soffice e profumata, con una golosa crosticina croccante e morbida morbida all'interno!


INGREDIENTI (per pirofila 20x30cm)
-210 g farina 00
-130g panna
-120g latte
-30g burro + q.b. per la superficie
-2 uova
-2 cucchiai zucchero + q.b per la superficie
-1 pizzico sale
-1 pizzico bicarbonato
- 2/3 mele renette

L'impasto può essere preparato a mano o con un frullatore. Nel primo caso meglio usare il burro sciolto, quindi la prima operazione è proprio quella di sciogliere il burro a fuoco lentissimo e lasciarlo raffreddare.

Impasto a mano:
Versate in una ciotola la farina, lo zucchero il sale ed il bicarbonato e poco, alla volta, aggiungete i liquidi ( latte, panna, burro ), mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi.

Proseguite aggiungendo le uova e mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Impasto con frullatore:
Inserite tutti gli ingredienti e frullate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo ( per chi ha Bimby: 30 sec. vel.5 ).

L'impasto non dev'essere troppo liquido, se immergete un cucchiaio deve scendere ma non troppo velocemente. Se vi accorgete che è troppo liquido, basterà aggiungere farina, poca per volta, se invece è troppo denso allungatelo con un po' di latte.

Una volta pronto riponete l'impasto a riposare in frigo per circa 30 minuti. Nel frattempo sbuccerete le mele e le taglierete a fette non troppo sottili. Con una mela media sarà sufficiente tagliare ogni quarto a metà, se avete mele grandi potete tagliarlo anche in tre parti.

Preriscaldate il forno a 200°C, versate l'impasto in una pirofila e ricoprite tutta la superficie con le mele, che non dovranno essere appoggiate ma affondare proprio nell'impasto. Cospargete quindi la superficie con un generoso spolvero di zucchero di canna e completate aggiungendo fiocchetti di burro.

Infornate nel ripiano alto fino a doratura ( 20/25 minuti ), gli ultimi 5 minuti con il grill. Le temperature sono sempre indicative, perchè ogni forno è una storia a sè. Oltre all'indicazione del colore uniforme ed ambrato in superficie potete anche fare la prova stecchino, ma ricordatevi di inserirlo in un punto dove non ci sono le mele, altrimenti uscirà sicuramente umido. Inoltre gli spicchi si staccheranno leggermente dall'impasto, risultando ben visibili (come in foto).

Lasciate intiepidire, tagliate a riquadri, spolverizzate con dello zucchero a velo e servite! La torta di mele senza lievito non è particolarmente dolce ed è ottima all'ora del tè o come goloso fine pasto. Se non la consumate tutta potete conservarla in frigo per massimo un paio di giorni: al momento di servire intiepiditela leggermente al forno, sarà ottima come appena fatta! Buona cucina a tutti

venerdì 12 ottobre 2018

Torta di Pane al Cioccolato

Sulla nostra tavola il pane è un elemento fondamentale, e, se mi leggete spesso, saprete già che abbiamo la fortuna di avere un super nonno che lo sforna fresco tutti i giorni. A volte non ne resta neanche una briciola, ma capita anche di avanzarne qualche "culetto" ( come li chiama la nostra Gioia, che li adora). Sono sempre stata abituata a non sprecare niente, anche per rispetto di chi non ha niente veramente, ed uno dei modi per mettere in pratica il principio è di cucinare con gli avanzi. Con il pane raffermo mia mamma prepara sempre i canederli  o gli gnocchi di pane, ma questa volta avevo voglia di provare a fare un dolce. La ricetta di questa golosa torta di pane al cioccolato è di Solo un velo di farina, e vi assicuro che una volta assaggiata non la lascerete più, perchè è davvero squisita, semplice da fare ed adatta a tutte le occasioni!


INGREDIENTI
( per teglia da 24 cm )
- 250g pane raffermo
- 250g panna fresca
- 250g latte fresco
- 90g burro
- 60g zucchero di canna
- 40g zucchero integrale di canna
- 2 uova
- 1/2 bustina di lievito per dolci
- 1 cucchiaino estratto di vaniglia ( o i semini di 1/2 bacca)
- 70g cacao amaro
- 150g gocce di cioccolato fondente

Il giorno precedente tagliate il pane raffermo a cubetti e versatevi il latte e la panna che avrete precedentemente miscelato tra loro. Aggiungete la vaniglia, mescolate brevemente e riponete il tutto in frigorifero fino al giorno successivo.

Il giorno dopo togliete dal frigo il pane e lasciatelo acclimatare mentre pesate tutti gli altri ingredienti. 

Per prima cosa sciogliete il burro a fuoco bassissimo, in modo che quando sarà il momento di utilizzarlo sarà diventato ormai tiepido.

Quando il composto di pane è tornato a temperatura ambiente con una frusta mescolate vigorosamente fino ad ottenere una crema piuttosto omogenea. 

La prima vola che l'ho preparata ho frullato il composto di pane con il frullatore, ma il risultato finale non mi ha convinta, perchè la torta è diventata un po' troppo compatta. Con la frusta invece il pane si sfalda ma mantiene una consistenza leggermente granulosa, risultando alla fine più morbido.

Aggiungete quindi lo zucchero e mescolate fino ad incorporarlo completamente. A questo punto aggiungete le uova, una per volta: come si dice in pasticceria "la prima non deve vedere la seconda", ovvero aggiungete il secondo uovo solo dopo che il primo è stato assorbito dall'impasto.

Aggiungete il lievito setacciato ed il burro fuso poco per volta, mescolando fino a completo assorbimento. Unite al composto il cacao setacciato e mescolate partendo dal centro finchè l'impasto non avrà assunto una colorazione omogenea. 

Terminate unendo le gocce di cioccolato e mescolate quel tanto che basta per distribuirle nel composto. 

Foderate una teglia tonda apribile con carta forno e versate il composto, livellando con una spatola. Cospargete la superficie con dello zucchero di canna ed infornate a 175° per 45 minuti. In superficie si deve formare una crosticina croccante e vale la prova stecchino, che non deve uscire pulito, ma con qualche residuo di impasto.

Lasciate raffreddare, sformatela e servitela ancora tiepida, o conservatela in un portatorte nella vostra dispensa: è buonissima anche a temperatura ambiente e si conserva perfettamente per più giorni! Buona cucina a tutti 




Printfriendly

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...