sabato 22 dicembre 2018

Biscotti di Vetro

Stranamente quest'anno ho iniziato prima del solito a pensare a come decorare il mio piccolo alberello di Natale. Non amo molto le classiche bocce, e preferisco decori naturali e fatti in casa.  Ogni anno preparo qualche addobbo nuovo, e, visto che mi sono presa in anticipo, ho finalmente avuto il tempo per preparare i biscotti di vetro, che erano nella lista delle cose da provare ormai da qualche anno. I biscotti di vetro sono dei classici frollini in cui viene creato uno spazio vuoto che viene poi riempito con un cuore trasparente. In rete ne ho trovate davvero tante versioni, ma quella che mi ha convinta di più, e che ho replicato quasi fedelmente, è la ricetta della Tana del Coniglio.  Sembrano complessi, ma basta solo un po'di attenzione e sfornerete degli splendidi biscotti di Natale, che potranno essere utilizzati come decorazione, ma anche confezionati e regalati ai vostri amici più golosi: perchè sì, questi biscotti di vetro non sono solo molto belli, sono anche buonissimi!


INGREDIENTI ( per 30-35 biscotti circa )

- 280 gr di farina 00
- 1/4 cucchiaino di sale fino
- 115 gr di burro
- 200 gr di zucchero semolato
- 1 uovo
- 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
- 15-20 caramelle dure (senza ripieno)

Iniziamo dalla pasta frolla: inserite in un robot da cucina tutti gli ingredienti e frullate fino ad ottenere un composto sbricioloso. Se come me avete Bimby basteranno 30 secondi a vel. 4-5. Una volta frullato rovesciate l'impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e terminate di lavorarlo a mano, formando un panetto rettangolare che andrete a riporre in frigo per almeno un'ora, meglio due.

Se avete poco tempo potete preparare la frolla il giorno prima e conservarla in frigo avvolta nella pellicola per alimenti, così il giorno dopo dovrete solo occuparvi di formare e cuocere i vostri biscotti di vetro.

Al momento di formare i biscotti assicuratevi di avere a portata di mano due stampini dello stesso soggetto ( io ho utilizzato la stella) ma di dimensioni differenti, che serviranno per creare la "finestra" per l'effetto vetro. 

Stendete la frolla tra due fogli di carta forno ad uno spessore di 4-5 mm: iniziate intagliando le stelle più grandi, poi, delicatamente, create la finestra all'interno utilizzando la formina più piccola: deve rimanere un bordo di circa 5 mm in grado di sostenere la struttura del biscotto.

Le stelle vanno posizionate su una teglia coperta di carta forno: per evitare che nello spostamento si deformino ( ricordate che l'interno per il momento è vuoto) rimettetele in frigo per una decina di minuti per poterle muovere più agevolmente. 

Nel frattempo accendete il forno a 150°C statico e frantumate al coltello o con un frullatore le caramelle: ricordate che non devono avere il ripieno, e, che devono essere tutte di un colore. Io ho acquistato un pacchetto misto arancia/limone, ma ho selezionato solo quelle al limone per avere un colore uniforme. Per quanto riguarda le quantità tenete conto che una caramella è sufficiente per due bicotti, con 15 pezzi dovreste averne a sufficienza ( ma dipende sia dalla dimensione del biscotto che da quella delle caramelle, quindi tenetevi un po'abbondanti..)

Prima di infornare distribuite i pezzetti di caramella nella parte vuota del biscotto, avendo cura di non sporcare i bordi. Personalmente ho frullato le caramelle ed ho utilizzato un cucchiaino per distribuirle, ma ho visto che alcuni mettono direttamente metà caramella al centro del biscotto. Per i prossimi proverò a fare così e vi aggiorno, per ora non riesco a dirvi quale sia il metodo migliore.

I biscotti devono cuocere 11-12 minuti al massimo, devono risultare leggermente dorati e l'interno in caramella non deve "bollire" altrimenti l'effetto vetro non sarà così realistico. A questo punto, se i biscotti sono da mangiare, sfornate e lasciate raffreddare prima di riporre i vostri biscotti di vetro in una scatola di latta. 

Se invece decidete di utilizzarli da appendere, una volta sfornati create un piccolo forellino utilizzando il retro di uno spiedino in legno: mi raccomando questa operazione va fatta quando sono ancora caldi, man mano che raffreddano diventa più complicato e i biscotti rischiano di rompersi. Una volta freddi tagliate dello spago da cucina ed infilatelo attraverso il foro: un piccolo nodino alla sommità ed i biscotti di vetro sono pronti per essere appesi al vostro albero di Natale, che oltre ad essere molto bello, avrà un incredibile profumo di buono!

Un ultimo suggerimento: i biscotti di vetro sono davvero buoni anche da mangiare, ma evitate di mangiare quelli che avrete appeso: rimanendo all'aria perdono fragranza e saranno solo belli da vedere! Buon Natale a tutti




venerdì 7 dicembre 2018

Pasta Gratinata al Forno

Quando sono sola a pranzo e torno dal lavoro ho la fortuna di trovare sempre un piatto di pasta pronto. "Te ne ho lasciata da parte un po', ne hai abbastanza?" Le porzioni delle mamme ( e delle suocere ), sono sempre molto abbondanti, e capita spesso di ritrovarsi con una quantità considerevole di pasta avanzata. Non sono amante della pasta riscaldata, ma d'altra parte mi dispiace buttar via il cibo, e così sono andata a cercare in rete l'ispirazione: tra tutte le ricette con pasta avanzata ho trovato quella che faceva al caso mio, non troppo laboriosa, piuttosto veloce da preparare e con l'aggiunta di ingredienti che solitamente ho in casa. Questa sfiziosa ricetta della pasta gratinata al forno di Risparmiare - Mamma Felice mi ha davvero conquistata, anche per la soddisfazione di riuscire a cucinare un piatto ricco e gustoso con ingredienti poveri che più poveri non si può ;)


INGREDIENTI ( per 4-5 persone )

- 200g pasta avanzata
- 100g mollica di pane raffermo
- 1 spicchio d'aglio
- olio evo q.b.
- 80 g parmigiano grattugiato
- 500 ml latte
- 50g farina
- 25g burro
- 1 pizzico di sale
- noce moscata a piacere

In un pentolino sciogliete il burro, e, una volta dorato, aggiungete la farina mescolando con un frustino per sciogliere eventuali grumi. A parte portate ad ebollizione il latte, ed iniziate a versarlo poco per volta sulla miscela di burro e farina, continuando a mescolare.

Aggiustate di sale, aggiungete a piacere la noce moscata, e lasciate cuocere la besciamella finchè non si sia addensata. Essendo una besciamella che viene poi ad essere cotta nuovamente in forno consiglio di farla arrivare ad una consistenza piuttosto fluida, 10 minuti di cottura dovrebbero essere sufficienti.

In una padella antiaderente fate soffriggere uno spicchio d'aglio in qualche cucchiaio d'olio, e sbriciolatevi la mollica di pane: cuocete a fuoco basso finchè il pane non risulterà dorato e croccante. Attenzione perchè passare dalla doratura alla bruciatura è un attimo..

A questo punto ungete con poco olio evo il fondo di una pirofila, e distribuite uno strato uniforme di pasta avanzata. Ricoprite la pasta con la besciamella e, successivamente, cospargete il tutto con un generoso strato di formaggio grattugiato. Completate infine aggiungendo uno strato di pane gratinato in modo da ricoprire tutta la superficie.

Cuocete in forno a 190°C per 15-20 minuti, e comunque finché la superficie non si presenterà croccante e dorata. Servitela ancora calda, sono sicura che questa pasta gratinata al forno vi conquisterà, e d'ora in poi abbonderete di proposito con le porzioni, per avere a disposizione della pasta avanzata da riciclare! Buona cucina a tutti
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...